Scadenziario:

18-05-2021 Videoconferenze

Redditi Persone fisiche

Istruzione per la visione della Videoconferenza: E' necessario prenotarsi in largo anticipo online alle Videoconferenze cliccando sul pulsante RISERVA ACCESSO (inserendo quindi il C.F. del professionista interessato ai crediti formativi). Il giorno stesso della Videoconferenza, 1h / 30 minuti prima dell'inizio programmato verrà inviata e-mail contenente il link per la visione della diretta, servirà premere il bottone blu "partecipa al webinar" (nell'e-mail) qualche minuto prima dell'inizio.

12-05-2021 Info Flash Fiscali

Check list per il Mod. 730/2021

Si allega il formato word, personalizzabile, di una check listper il Mod. 730/2021 da consegnare alla clientela.

12-05-2021 Videoconferenze

Superbonus 110 - La differita

Videocorso del 11 maggio 2021 (Durata 2.30 hh) PRINCIPALI ARGOMENTI La natura delle opere agevolate: interventi trainanti e trainati; Analisi dei soggetti che possono accedere al beneficio; Le asseverazioni da parte dei Tecnici abilitati; Il Visto di Conformità apposto dai Dottori e Ragionieri Commercialisti; Le opzioni per lo sconto in fattura e la cessione del credito; L’intervento degli istituti di credito nella fase del finanziamento dei lavori; Modalità di utilizzo: della detrazione in capo al beneficiario del credito d’imposta in capo al cessionario.

12-05-2021 Fisco passo per passo

Integratori alimentari - aliquote IVA applicabili

Con le risposte 332, 333 e 334 dell'11/05/2021, l'Agenzia delle Entrate ha chiarito che per i prodotti qualificabili genericamente come integratori alimentari è applicabile ll’aliquota IVA del 10 in ragione della classificazione già operata dall’Agenzia delle Dogane e dei monopoli. Nel dettaglio viene chiarito che: gli integratori alimentari non sono prodotti che beneficiano, in via automatica, dell’aliquota IVA ridotta, trattandosi di beni che non sono esplicitamente menzionati in alcuna parte della Tabella A, allegata al DPR 633/72 l’eventuale applicazione agli stessi di un’aliquota IVA ridotta è, dunque, determinata caso per caso, in base al parere tecnico reso dall’Agenzia delle Dogane e dei monopoli che ne ha analizzato la relativa composizione.

12-05-2021 Fisco passo per passo

Superbonus anche per gli oneri di progettazione e le spese professionali sostenuti dall’ente Gestore del patrimonio di Edilizia Residenziale Pubblica

Con la risposta a interpello n. 321 del 10/05/2021, è stto chiarito che il Superbonus 110 è applicabile anche per gli oneri di progettazione e le altre spese professionali sostenuti dall’ente Gestore del patrimonio di Edilizia Residenziale Pubblica. La detrazione spetta per gli altri eventuali costi strettamente collegati alla realizzazione degli interventi.

12-05-2021 Notizie Flash

Cambi valute estere: online le medie di aprile

Con il provvedimento dell’11 maggio 2021, csono accertate le medie dei cambi delle valute estere per il mese di aprile scorso, calcolati a titolo indicativo dalla Banca d’Italia sulla base di quotazioni di mercato.

12-05-2021 Fisco passo per passo

Assistenza fiscale a distanza anche in caso di conferimento o rinnovo delle deleghe per la consultazione e acquisizione FE

Con la RM n. 31 dell'11/05/2021, in risposta ai chiarimenti chiesti in merito dal Consiglio nazionale dei dottori commercialisti e degli esperti contabili, l'Agenzia delle Entrate ha chiarito che: le disposizioni in materia di assistenza fiscale a distanza ex art. 78 c. 4-septies del DL 18/2020, introdotte in considerazione dell’emergenza sanitaria da coronavirus sono applicabili anche in caso di conferimento o rinnovo delle deleghe per la consultazione e acquisizione delle fatture elettroniche, nonché per gli altri servizi indicati nel provvedimento dell’Agenzia delle Entrate del 5 novembre 2018 n. 291241 Si premette che: l' art. 78 c. 4-septies del DL 18/2020 - riproponendo le disposizioni dell’art. 25 del DL 23/2020 in materia di assistenza fiscale a distanza per il periodo d’imposta 2019 (modelli 730/2020) - prevede che i soggetti che intendono presentare dichiarazioni, denunce e atti all’Agenzia delle Entrate per il tramite di intermediari abilitati alla trasmissione telematica, possono inviare telematicamente agli stessi la copia per immagine della delega o del mandato all’incarico sottoscritta e della documentazione necessaria, unitamente alla copia del documento di identità consentendo, duque, in alternativa, la presentazione, in via telematica, di deleghe, mandati, dichiarazioni, modelli e domande non sottoscritti, previa autorizzazione dell’interessato tale autorizzazione può essere resa con strumenti informatici, come, ad esempio, un video o un messaggio di posta elettronica accompagnato da una fotografia, anche mediante deposito nel cloud dell’intermediario o attraverso sistemi di messaggistica istantanea la disciplina in esame è applicabile sino alla cessazione dello stato di emergenza sanitaria, dopo di che sarà necessario procedere alla regolarizzazione delle deleghe o dei mandati. Considerato che la disposizione può essere applicata per la presentazione di qualsiasi dichiarazione, denuncia o atto indirizzato all’Agenzia delle Entrate, viene confermata la possibilità di adottare tale procedura anche con riferimento al conferimento o al rinnovo delle deleghe per la consultazione e acquisizione delle fatture elettroniche e agli altri servizi previsti dal provv. n. 291241/2018 e dal provv. n. 524526/2018.

12-05-2021 Fisco passo per passo

Registrazione a debito per la sentenza di condanna al risarcimento da fatti costituenti astrattamente reato

Va registrata a debito la sentenza sull’azione di responsabilità civile del fallimento verso l’amministratore. In base all'articolo 59 del Dpr 131/1986 è sufficiente, infatti, che i fatti posti a base della condanna risarcitoria in favore della curatela appaiano solo astrattamente idonei a determinare violazioni di norme penali.

12-05-2021 Fisco passo per passo

Riduzione termini di accertamento anche per i commercianti al minuto che trasmettono i corrispettivi

Con la risposta n. 331 dell' 11/05/2021, l’Agenzia delle Entrate relativamente alla disposizione contenuta nell’art. 3 del DLgs. 127/2015 ossia la norma che riconosce la riduzione di due anni dei termini di accertamento ex art. 57 comma 1 del DPR 633/72 e art. 43 comma 1 del DPR 600/73 per i soggetti passivi che garantiscano la tracciabilità di incassi e pagamenti di ammontare superiore a 500 euro; con particolare riferimento all'ambito soggettivo di applicazione: ci si riferisce ai soggetti di cui all’art. 1 del DLgs. 127/2015 ossia alla disposizione che prevede l’obbligo generalizzato di fatturazione elettronica. In virtà di tle richiamo, risultava dubbio se la riduzione dei termini di accertamento potesse applicarsi, ad esempio, ai soggetti che effettuano operazioni al dettaglio ex art. 22 del DPR 633/72.

12-05-2021 Fisco passo per passo

Imposta di registro e proroga delle concessioni - chiarimenti Agenzia

Con la risposta a interpello n. 325 del 10/05/2021, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in tema di imposta di registro e proroga delle concessioni. Il D.L. n. 18/2020 dispone che tutti i certificati, attestati, permessi, concessioni, autorizzazioni e atti abilitativi comunque denominati, compresi i termini di inizio e di ultimazione dei lavori, in scadenza tra il 31 gennaio 2020 e la data della dichiarazione di cessazione dello stato di emergenza epidemiologica da Covid-19, conservano la loro validità per i 90 giorni successivi alla dichiarazione di cessazione dello stato di emergenza.

12-05-2021 L’evoluzione della Giurisprudenza

Indagini finanziarie: partita Iva d’ufficio al legale rappresentante della società accertata

L’Agenzia delle entrate può attribuire d’ufficio al legale rappresentante di una srl la partita Iva se dai controlli sui conti della società emerge un’attività a titolo individuale parallela e in nero. È quanto affermato dalla Corte di cassazione che, con l’ordinanza n. 11915 del 6 maggio 2021, ha respinto il ricorso del contribuente.

12-05-2021 L’evoluzione della Giurisprudenza

Giudicato penale di assoluzione irrilevante ai fini della legittimità dell’accertamento tributario

Per l’accertamento al contribuente assolto con formula piena in sede penale sono sufficienti i soli indizi: l'assoluzione non preclude la responsabilità scale se l'atto impositivo si fonda su validi elementi congrui in giudizio tributario. Lo ha sancito la quinta sezione tributaria della Cassazione con l'ordinanza 12135 del 7 maggio 2021 con cui ha accolto il ricorso dell’Agenzia delle entrate.

12-05-2021 L’evoluzione della Giurisprudenza

La scrittura privata che prova l’assenza del trasferimento di ricchezza rende illegittimo l’accertamento

La controdichiarazione del negozio simulatorio ben può essere la prova contraria a favore del contribuente: esclude infatti che l’atto di compravendita abbia attuato alcun trasferimento di ricchezza. Diventa quindi illegittimo l’accertamento con il redditometro: proprio perché l’atto è simulato, i beni contestati come indici di capacità contributiva non sono entrati davvero nella sfera patrimoniale del privato.

11-05-2021 Info Fisco

Somme restituite al soggetto erogatore

Il Decreto Rilancio, a partire dal 2020, ha modificato il regime applicabile alle somme restituite al soggetto erogatore, prevedendo che, ove siano state assoggettate a ritenuta (d’acconto o d’imposta): il contribuente: le restituisce al netto della ritenuta subita, non avendo più alcun onere deducibile al sostituto d’imposta: spetta un credito d’imposta pari al 30 delle somme restituite.

11-05-2021 Info Flash Fiscali

Contributi a fondo perduto in dichiarazione dei redditi

I contributi a fondo perduto (così come tutte le indennità percepite nel 2020 al fine di fronteggiare l’emergenza sanitaria): non sono imponibili ai fini dei redditi e dell’Irap dovendo essere neutralizzati nell’ambito della dichiarazione dei redditi. Le imprese in contabilità ordinaria si limitano a una variazione in diminuzione del reddito, mentre per quelle in contabilità semplificata ricorre l’obbligo di esposizione del contributo quale componente positivo, con contestuale neutralizzazione (quale variazione in diminuzione).

11-05-2021 Fisco passo per passo

Pagamento del bollo virtuale per le ricevute dei rider alla società food delivery

Con la risposta a interpello n. 324 del 10/05/2021, l'Agenzia delle Entrate ha chiarito che: la società che fornisce servizi di food delivery e che si avvale di rider che siano soggetti passivi IVA aderenti al regime forfetario o prestatori di lavoro autonomo occasionale, qualora decida di emettere le fatture o le ricevute in nome e per conto di costoro, potrà assolvere l’imposta di bollo in modo virtuale (ex art. 15 del DPR 642/72) in relazione ai documenti che recano importo superiore a 77,47 euro. Nel caso di specie, una srl la cui attività consiste nel mettere in contatto utenti che facciano richiesta di ricevere alimenti a domicilio si avvale di corrieri che operano in autonomia e indipendenza rispetto alla società e che curano il ritiro dei cibi presso gli esercenti e la consegna ai consumatori finali; alcuni rider operano con partita IVA in regime ordinario, procedendo autonomamente alla fatturazione (in formato elettronico mediante SdI)e altri aderenti al regime forfettario o che svolgono lavoro autonomo occasionale.

11-05-2021 Info Video

Esonero contributivo degli autonomi

RF-V - Esonero contributivo degli autonomi del DL Sostegni: firmato il DM attuativo.

11-05-2021 Fisco passo per passo

Bonus pubblicità, online l’elenco delle prenotazioni 2021

Sul sito del dipartimento per l’Informazione e l’Editoria è stato pubblicato l’elenco, trasmesso dall’Agenzia delle entrate, dei soggetti che hanno prenotato il credito d’imposta per gli investimenti pubblicitari 2021. Al momento sono indicati soltanto i beneficiari e il relativo credito teoricamente fruibile da ognuno, che hanno inviato la comunicazione per gli investimenti pubblicitari sui giornali.

11-05-2021 Fisco passo per passo

Da oggi il pagamento del bonus una tantum edicole per l’anno 2021

Ha inizio oggi la procedura per l’erogazione del bonus una tantum previsto dall'articolo 6-ter del DL 137/2020, a favore dei soggetti ammessi al contributo, di cui all’elenco allegato al il decreto del Capo del Dipartimento del 1 aprile 2021 . I pagamenti saranno eseguiti a mezzo bonifico sui conti correnti intestati ai beneficiari e la disponibilità dell’importo sarà effettiva entro pochi giorni.

11-05-2021 Fisco passo per passo

Fabbricati D delle imprese - approvati i coefficienti per l’IMU 2021

Con il decreto del 7 maggio 2021 il MEF aggiornato i coefficienti per la determinazione della base imponibile dei fabbricati classificati nel gruppo D , non iscritti in Catasto o comunque privi di rendita catastale, interamente posseduti da imprese e distintamente contabilizzati da utilizzare ai fini dell’IMU e della IMPI. L’applicazione di tali coefficienti per la determinazione della base imponibile riguarda esclusivamente i fabbricati non iscritti in Catasto e sprovvisti di rendita classificabili nel gruppo "D" (capannoni, centrali idroelettriche, impianti fotovoltaici, centri commerciali) che nello stesso tempo risultino interamente posseduti da imprese e distintamente contabilizzati COEFFICIENTI MINISTERIALI PER L'ANNO 2021 (DM 07/05/2021): Anno Coeff Anno Coeff Anno Coeff 1982 e ante 3,21 1995 1,73 2008 1,18 1983 3,04 1996 1,68 2009 1,13 1984 2,86 1997 1,63 2010 1,12 1985 2,68 1998 1,59 2011 1,11 1986 2,50 1999 1,57 2012 1,05 1987 2,32 2000 1,54 2013 1,04 1988 2,14 2001 1,49 2014 1,04 1989 2,05 2002 1,46 2015 1,04 1990 1,96 2003 1,41 2016 1,03 1991 1,87 2004 1,36 2017 1,03 1992 1,84 2005 1,29 2018 1,03 1993 1,82 2006 1,25 2019 1,02 1994 1,79 2007 1,22 2020 1,01 2021 1,01