Scadenziario:

27-07-2021 Info Fisco

Fondo perduto del Decreto sostegni-bis dopo la conversione in legge

La conversione in legge del Decreto Sostegni-bis: nel confermare i contributi introdotti dal DL Sostegni-bis (automatico, alternativo e per peggioramento economico) per la generalità dei contribuenti con ricavi/compensi 2019 fino a . 10 mil. ne amplia l’applicazione ai soggetti con ricavi/compensi 2019 tra . 10 milioni ed . 15 milioni. In particolare, anche per questi ultimi viene retroattivamente prevista la spettanza dei seguenti contributi: se ricorrono i requisiti per il contributo introdotto dal DL Sostegni: spetta il fondo perduto: sia ex DL 41/2021, calcolato applicando al calo del fatturato 2020-2019 l’aliquota del 20 che quello automatico ex DL 73/2021 (pari al 100 del contributo ex DL 41/2021) o il contributo alternativo (previa istanza) calcolato applicando l’aliquota del 20 al calo del fatturato tra il 1/04/2020 - 31/03/2021 ed il 1/04/2019 - 31/03/2020 (il calo dev’essere almeno pari al 30) in caso contrario: previa presentazione dell’istanza, spetta un contributo calcolato applicando: al calo di fatturato (di almeno il 30) tra il 1/04/2020 - 31/03/2021 ed il 1/04/2019 - 31/03/2020 l’aliquota unica del 30.

27-07-2021 Tool Applicativi

NEW - Contributo a Fondo perduto del DL Sostegni-bis CONVERTITO

Ultimo aggiornamento: 27/07/2021 Il programma determina l'entità del contributo a fondo perduto ai sensi dell'art. 1 del DL 73/2021 (cd. "Decreto Sostegni-bis"): a favore dei soggetti: che non hanno fruito del contributo ex art. 1 DL 41/2021 ("DL Sostegni") o che, pur avendovi proceduto, possono rideterminare il maggior contributo spettante NEW - nonchè ai soggetti con ricavi/compensi 2019 tra 10 mil. e 15 mil. di euro (novità del testo di conversione) precompilando l'Istanza nei dati relativi ai conteggi (Sezione "Requisiti").

27-07-2021 Info Flash Fiscali

Dichiarazione infedele o omessa con versamenti effettuati - Sanzioni

La sanzione proporzionale disciplinata dagli artt. 1 e 8, del D.lgs. 471/97, che punisce i casi di omessa e infedele dichiarazione, è strettamente legata alle imposte dovute. Ne consegue che nel caso di dichiarazione omessa caratterizzata dal contestuale versamento delle imposte dovute per l’anno di riferimento, è applicabile la sanzione fissa, prevista nel caso di assenza di danno erariale, dall’art. 1 c. 4, D.lgs. 471/97.

27-07-2021 Fisco passo per passo

Cessione di dispositivi medici per monitoraggio da remoto - applicazione IVA 4

Con laa risposta a interpello n. 504 il 23/07/2021, sono stati forniti chiarimenti relativamente all'aliquota IVA per la cessione di dispositivi medici per monitoraggio da remoto. L'applicazione dell'aliquoa IVA del 4 ex n. 33) della Tabella A, Parte II, allegata al d.P.R. n. 633 del 1972 è prevista per le cessioni di parti, pezzi staccati ed accessori esclusivamente destinati ai beni indicati ai precedenti numeri 30, 31 e 32.

27-07-2021 Fisco passo per passo

Attività diverse degli enti del Terzo settore - definiti i requisiti di strumentalità e secondarietà

Il DM 107/2021, pubblicato nella GU n. 177 del 26/07/2021, ha definito i requisiti di strumentalità e secondarietà delle attività diverse da quelle di interesse generale degli enti del Terzo settore. Si premette chelLa possibilità per gli ETS di svolgere attività diverse da quelle di interesse generale è subordinata alle seguenti condizioni: l’atto costitutivo o lo statuto devono prevederlo; tali attività devono essere secondarie e strumentali rispetto a quelle di interesse generale.

27-07-2021 Fisco passo per passo

Dogane - nuova disciplina dei versamenti per accise su gas naturale e energia elettrica

L’Agenzia delle Dogane ha pubblicato la circolare n. 29 del 23 luglio 2021 e la determinazione n. 264785 in tema di accise sul gas naturale e sull’energia elettrica e i soggetti obbligati che svolgono attività di vendita ai consumatori finali. Al fine di semplificare gli adempimenti dei venditori nel settore del gas naturale e dell’energia elettrica, soggetti obbligati al pagamento della relativa accisa, a decorrere dal 1 gennaio 2022 i versamenti delle rate di acconto e dell’eventuale saldo a debito non dovranno più essere ripartiti per ambito provinciale di fornitura.

27-07-2021 Notizie Flash

CNDCEC - ritiro scheda voto per corrispondenza

Con il pronto ordine n. 139 del 23/07/2021, il CNDCEC ha fornito chiarimenti relativamente al ritiro delle schede da votare per corrispondenza, Quanto alla possibilità per il ritiro delle schede da votare per corrispondenza, di collocare la segreteria dell’Ordine in una sede diversa da quella dell’Ordine, dandone evidenza negli avvisi di convocazione, vista la necessità di garantire il rispetto della normativa COVID-19, è stato chiarito che l’articolo 14 del regolamento elettorale approvato dal Ministro della Giustizia il 1 giugno 2021, prevede che la scheda da votare per corrispondenza debba essere ritirata personalmente dall’elettore presso la Segreteria dell’Ordine. ale scheda può essere ritirata nel periodo compreso fra il quindicesimo giorno ed il sesto giorno antecedente alla data delle elezioni. Ne consegue che l’Ordine nell’ambito della propria autonomia organizzativa può valutare la sede più opportuna dei suoi Uffici e per l’esercizio delle loro funzioni.

27-07-2021 Fisco passo per passo

Saldo e stralcio: il nuovo calendario

Nell’ambito delle misure introdotte dalla Legge n. 106/2021 di conversione del Decreto Sostegni-bis, l’art. 1-sexies, pur non modificando le date di scadenza originariamente previste nella Comunicazione delle somme dovute del Saldo e stralcio, ha fissato nuovi termini entro i quali effettuare il pagamento delle rate 2020 e mantenere i benefici della definizione agevolata. Per il versamento delle rate 2021 c’è tempo fino al 30 novembre.

27-07-2021 Fisco passo per passo

Rottamazione-ter: il nuovo calendario

Nell’ambito delle misure introdotte dalla Legge n. 106/2021 di conversione del Decreto Sostegni-bis, l’art. 1-sexies, pur non modificando le date di scadenza originariamente previste nella Comunicazione delle somme dovute della Rottamazione-ter, ha fissato nuovi termini entro i quali effettuare il pagamento delle rate 2020 e mantenere i benefici della definizione agevolata. Per il versamento delle rate 2021 c’è tempo fino al 30 novembre.

27-07-2021 L’evoluzione della Giurisprudenza

Definibile la lite sull’avviso di liquidazione dell’imposta di registro

Definibile ai sensi dell’art. 6 del dl 119/2018 la lite sugli avvisi di liquidazione per imposta di registro, ipotecaria e catastale. La natura di atto impositivo è stata desunta dal fatto che 1) è stata applicata un'imposta proporzionale anziché fissa; 2) dalla motivazione dell'avviso in relazione al trattamento da applicare alle cessioni di immobili di interesse storico-artistico.

27-07-2021 Fisco passo per passo

DL Sostegni bis - stralcio cartelle: pronto il decreto attuativo

E' stato firmato da parte del MEF il decreto attuativo relativo allo stralcio delle cartelle previsto dal decreto Sostegni (art. 4, DL 41/2021). Si attende ora la pubblicazione in GU.

27-07-2021 L’evoluzione della Giurisprudenza

Accertamento con elusione illegittimo se l’ufficio non contesta punto per punto le contestazioni del contribuente

L’accertamento con il quale viene contestata un’elusione scale può essere annullato quando l’ufficio non smentisce, in modo specifico, punto per punto, le giustificazioni fornite dal contribuente in sede di contraddittorio. Lo ha sancito la Corte di cassazione che, con l’ordinanza n. 21350 del 26 luglio 2021, ha accolto il ricorso di una società.

26-07-2021 E-Learning

Tassazione dei dividendi - E-Learning

Argomento: con l'approssimarsi del termine del periodo transitorio, al 31/12/2022, si riepiloga il regime applicacile ai dividendi percepiti dai soci persone fisiche.

26-07-2021 Info Flash Fiscali

Imposta di Bollo non dovuta nel riaddebito di tributi/entrate extratributarie

L’Agenzia delle Entrate ha recentemente chiarito che, in presenza di riaddebiti di anticipazioni in nome e per conto della controparte fatturate da un soggetto passivo Iva ex art. 15 Dpr 633/72 per verificare l’assoggettamento ad imposta di bollo (dunque il limite di . 77,47 di importi non assoggettati ad Iva) non rilevano le somme utilizzate per pagare tributi/contributi/altre entrate extratributarie a favore dello Stato, in quanto operazione di per sé esente da imposta di bollo. Inoltre, in presenza di somme in deposito incassate da un notaio (il concetto si applica anche ad avvocati e commercialisti), il momento in cui trova applicazione l’imposta di bollo rimane il momento in cui viene emessa la fattura (non il momento in cui viene rilasciata la ricevuta che indica le somme ricevute in deposito).

26-07-2021 Info Video

Conversione del Decreto Sostegni-bis

RF- V Il parlamento ha definitivamente convertito il DL n. 723/2021, cd. "Decreto Sostegni-bis".

26-07-2021 Fisco passo per passo

Conversione Sostegni bis - nuovo credito d'imposta per l'alta formazione

Nel corso dell'iter di conversione del Dl Sostegni bis - L. 106/2021 - al fine di sostenere l’acquisizione delle competenze legate al piano nazionale Industria 4.0, è stato introdotto il bonus per la formazione professionale di alto livello dei dipendenti. L’agevolazione consiste in un credito d’imposta pari al 25 per le imprese che sostengono spese fino a 30.000 euro, nel periodo d’imposta successivo a quello in corso al 31 dicembre 2020, relativamente al costo aziendale del dipendente per il periodo in cui è occupato nelle attività di formazione.

26-07-2021 Fisco passo per passo

Superbonus 110 - le novità del Decreto Semplificazioni

Nel corso dell'iter di conversione del DL Semplificazioni (DL 77/2021) - approvato dalla Camera e in attesa di approvazione dal Senato - sono state introdotte alcune novità riguardardanti il superbonus del 110 di cui all’art. 119 del DL 34/2020. Il testo approvato dalla Camera è il seguente:Nel caso di acquisto di immobili sottoposti ad uno o più interventi di cui al comma 1, lettere a), b) e c), il termine per stabilire la residenza di cui alla lettera a), della nota II-bis), all’articolo 1 della tariffa, parte prima, allegata al testo unico delle disposizioni concernenti l’imposta di registro, di cui al decreto del Presidente della Repubblica 26 aprile 1986, n. 131, è di 30 mesi dalla data di stipula dell’atto di compravendita.

26-07-2021 Fisco passo per passo

Conversione DL Sostegni bis - Credito d’imposta per il settore tessile e della moda anche per il 2021

L’art. 8 del DL 73/2021 (c.d. decreto Sostegni-bis) - conv- con L. 106/2021 pubbl. in GU 176 del 24/07/2021 - relativamente al credito d’imposta sulle rimanenze finali di magazzino, previsto dall’art. 48-bis del DL 34/2020 a favore del settore tessile, della moda e degli accessori, per contenere gli effetti negativi dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, dispone: la proroga al 2021 la fruizione dell’incentivo subordinata alla presentazione di apposita comunicazione all’Agenzia delle Entrate. Per effetto delle richiamate modifiche, sulle rimanenze finali di magazzino nei settori contraddistinti da stagionalità e obsolescenza dei prodotti, viene riconosciuto un credito d’imposta: ai soggetti esercenti attività d’impresa operanti nell’industria tessile e della moda, della produzione calzaturiera e della pelletteria; limitatamente al periodo d’imposta in corso al 10 marzo 2020 (2020 per i soggetti solari) e a quello in corso al 31 dicembre 2021 (2021 per i soggetti solari); nella misura del 30 del valore delle rimanenze finali di magazzino di cui all’art. 92 comma 1 del TUIR, eccedente la media del medesimo valore registrato nei tre periodi d’imposta precedenti a quello di spettanza dell’agevolazione.

26-07-2021 Fisco passo per passo

Delibera dell’Autorità garante della concorrenza e del mercato (AGCM) - trattamento IVA del relativo contributo e applicazione imposta di registro

Con la risposta a interpello n. 505 del 23/07/2021, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti relativamente al trattamento IVA da applicare a un contributo versato in esecuzione di una delibera dell’Autorità garante della concorrenza e del mercato (AGCM), nonché relativamente all'applicazione dell'imposta di registro in sede di registrazione della predetta delibera. Nel caso di specie, al vaglio dell'Agenzia è stata posta la delibera emessa dall’AGCM nell’ambito di un procedimento attivato, su impulso del consorzio Alfa, nei confronti del consorzio Beta per l’adozione di condotte abusive anticoncorrenziali nel mercato del riciclo dei rifiuti.

26-07-2021 Fisco passo per passo

Credito d’imposta per investimenti in beni strumentali nuovi - chiarimenti Agenzia

Con la CM 9 del 23/07/2021, l’Agenzia delle Entrate ha fornito, sotto forma di risposta a quesiti, indicazioni relative alla modalità di fruizione del credito d’imposta per investimenti in beni strumentali nuovi di cui alla L. 178/2020. Viene in primo luogo chiarito che considerate le numerose analogie tra la disciplina del super e dell’iper-ammortamento e quella del credito d’imposta, è possibile fare riferimento a quanto illustrato nella circolare n. 4/2017 dell’Agenzia delle Entrate e del MISE i cui chiarimenti, per quanto compatibili con l’evoluzione del quadro giuridico di riferimento, devono considerarsi ancora validi.