Scadenziario:

30-06-2021 Videoconferenze

ISA e ultime novità sulle dichiarazioni

Istruzione per la visione della Videoconferenza: E' necessario prenotarsi in largo anticipo online alle Videoconferenze cliccando sul pulsante RISERVA ACCESSO (inserendo quindi il C.F. del professionista interessato ai crediti formativi). Il giorno stesso della Videoconferenza, 1h / 30 minuti prima dell'inizio programmato verrà inviata e-mail contenente il link per la visione della diretta, servirà premere il bottone blu "partecipa al webinar" (nell'e-mail) qualche minuto prima dell'inizio.

22-06-2021 Videoconferenze

Il Professionista alla sfida del nuovo Codice della Crisi d’Impresa - 2 Modulo

Dalle 9.30 alle 12.00 (Durata 2.30 hh) del 22/06/2021 Istruzione per la visione della Videoconferenza: E' necessario prenotarsi in largo anticipo online alle Videoconferenze cliccando sul pulsante RISERVA ACCESSO (inserendo quindi il C.F. del professionista interessato ai crediti formativi). Il giorno stesso della Videoconferenza, 1h / 30 minuti prima dell'inizio programmato verrà inviata e-mail contenente il link per la visione della diretta, servirà premere il bottone blu "partecipa al webinar" (nell'e-mail) qualche minuto prima dell'inizio.

14-06-2021 Info Flash Fiscali

Canoni di unità abitative non incassati - Il mod Redditi si adegua

Le istruzioni alla dichiarazione dei redditi 2021 recepiscono le novità introdotte dal DL Sostegni-bis in relazione al mancato incasso dei canoni di locazione di unità immobiliari abitative a decorrere dal 2020: i canoni non vanno dichiarati ove, entro il termine di invio del mod. Redditi 2021, sia stata avviata la procedura di sfratto o la procedura esecutiva di pagamento solo in presenza della convalida dello sfratto opera il credito d’imposta per l’Irpef/cedolare secca scontata in periodi di imposta precedenti (2019 o antecedenti) calcolata sui canoni non incassati.

14-06-2021 Videoconferenze

Il Professionista alla sfida del nuovo Codice della Crisi d’Impresa - 1 Modulo

Dalle 9.30 alle 12.00 (Durata 2.30 hh) del 14/06/2021 Posti Esauriti. Non è più possibile prenotarsi alla Videoconferenza.

14-06-2021 Info Video

Assegno temporaneo per i figli

RF-V - Assegno temporaneo per i figli

14-06-2021 Fisco passo per passo

MUD 2021: presentazione entro il 16/06/2021

Entro il 16/06/2021 è necessario presentare il MUD 2021 (Modello unico di dichiarazione ambientale) per i rifiuti prodotti e gestiti nel corso del 2020. Il modello da utilizzare è stato definito con il DPCM del 23 dicembre 2020.

14-06-2021 Fisco passo per passo

IMU e TARI - chiarimenti per immobili posseduti in Italia da soggetti non residenti titolari di pensione maturata in regime di convenzione internazionale

Con la risoluzione n. 5/DF dell'11/06/2021, il MEF ha fornito chiarimenti sull’applicazione dell’IMU e della TARI agli immobili posseduti in Italia a titolo di proprietà o usufrutto da soggetti non residenti nel territorio dello Stato che siano titolari di pensione maturata in regime di convenzione internazionale con l’Italia, residenti in uno Stato di assicurazione diverso dall’Italia. Si premette che l’art. 1, c. 48 della L. 178/2020, dispone che dal 2021 per una sola unità immobiliare a uso abitativo, non locata o data in comodato d’uso posseduta in Italia a titolo di proprietà o usufrutto da soggetti non residenti nel territorio dello Stato che siano titolari di pensione maturata in regime di convenzione internazionale con l’Italia, residenti in uno Stato di assicurazione diverso dall’Italia l’IMU è applicata nella misura della metà e la tassa sui rifiuti avente natura di tributo o la tariffa sui rifiuti è dovuta in misura ridotta di due terzi.

14-06-2021 Fisco passo per passo

Conferimento d’azienda irrilevante per calcolo della prima rata dell’acconto IRAP 2020

Con la risposta a interpello n. 404 dell'11/06/2021, l'genzia delle Entrate ha confermato, in linea con il precedente orientamento - che, in caso di conferimento d’azienda, il calcolo degli acconti IRPEF/IRES e IRAP segue la disciplina generale, non operando alcuna trasposizione soggettiva e non essendo previste regole specifiche. Nessuna eccezione neanche per il calcolo della prima rata dell’acconto IRAP 2020 esclusa dall’obbligo di versamento ex art. 24 del DL 34/2020.

14-06-2021 Fisco passo per passo

ANC - IL RITORNO DEL REDDITOMETRO NON È LA SOLUZIONE

Abbandonato nel 2018, il redditometro, lo strumento finalizzato alla determinazione sintetica dei redditi delle persone fisiche, si prepara a tornare. Il Dipartimento Finanze del MEF ha avviato la consultazione pubblica sullo schema di decreto per la definizione delle nuove regole sui controlli fiscali, che si applicheranno a partire dal periodo d’imposta 2016.

14-06-2021 Fisco passo per passo

Credito d’imposta locazioni DL Sostegni-bis - utilizzo in compensazione con codice tributo 6920

Con una FAQ pubblicata sul sito dell'Agenzia l'11/06/2021, è stato chiarito che per utilizzare in compensazione il credito d’imposta spettante per i canoni di locazione degli immobili ad uso non abitativo e affitto d'azienda, di cui all’articolo 28 del DL 34/2020 (Decreto Rilancio) - anche a seguito delle successive disposizioni che ne hanno esteso il periodo di applicazione ed in particolare in riferimento all’art. 4 del DL 73/2021 (decreto Sostegni-bis - il beneficiario deve indicare nel modello F24 il codice tributo 6920, istituito con la risoluzione n. 32/E/2020 Si ricorda che il decreto Sostegni-bis ha ulteriormente esteso il credito d’imposta locazioni, per i mesi da gennaio a maggio 2021, a nuove condizioni, a favore di altri soggetti. Viene, infatti, prevista la possibilità di accedere nuovamente al credito d’imposta locazioni, da gennaio a maggio 2021, nella misura del 60 (locazione di immobili) e 30 (affitto d’azienda), per i soggetti esercenti attività d’impresa, arte o professione: prevedendo un limite di ricavi di 15 milioni di euro nel secondo periodo d’imposta antecedente a quello attuale; e richiedendo che l’ammontare medio mensile del fatturato e dei corrispettivi del periodo compreso tra il 1 aprile 2020 e il 31 marzo 2021 sia inferiore almeno del 30 rispetto all’ammontare medio mensile del fatturato e dei corrispettivi del periodo compreso tra il 1 aprile 2019 e il 31 marzo 2020 (esclusi i soggetti neocostituiti nel 2019).

14-06-2021 Info Flash Fiscali

IVS – Trasparenza previdenziale per i soli soci attivi nella Srl

L’Inps, in una recente circolare, ai fini della contribuzione IVS si è allineata all’orientamento giurisprudenziale, modificando il proprio pensiero in relazione alla cd. trasparenza previdenziale delle Srl. In particolare, l’assoggettamento alla contribuzione IVS: scatta solo in presenza di attività lavorativa del socio nell’ambito della Srl al contrario, ai fini previdenziali la quota di reddito dichiarato dalla Srl non va sommato al reddito d’impresa dichiarato dal socio laddove non vi sia alcuna attività lavorativa (cd. socio passivo o di capitale).

14-06-2021 Fisco passo per passo

La cessione di edifici da demolire non può essere riqualificata in cessione di area edificabile ai fini della plusvalenza Irpef

In tema di Irpef l’Agenzia delle entrate non può riqualificare la vendita dell’edificio come cessione onerosa del terreno edificabile al ne di tassare la plusvalenza sulla base di elementi presuntivi come il fatto che l’acquirente ha presentato una Dia in cui annuncia di voler demolire il fabbricato e costruire sul fondo un complesso residenziale. Non è infatti possibile porre a carico del venditore un’asserita plusvalenza, per quanto commisurata all’ulteriore capacità edificatoria non ancora sviluppata: si finirebbe per addebitare all’alienante una tassazione che il legislatore ha già fissato in capo al compratore.

14-06-2021 L’evoluzione della Giurisprudenza

Imposta di registro al 3 per l’atto di finanziamento alla controllata enunciato nel verbale di aumento di capitale

La società controllante paga l’imposta di registro del 3 sul finanziamento fatto in precedenza alla controllata ed enunciato da quest’ultima in sede di aumento del capitale sociale. Il verbale di assemblea, infatti, fa emergere l’esistenza di un precedente finanziamento tra le parti non dichiarato e giustifica la ripresa a tassazione dell’atto.

14-06-2021 L’evoluzione della Giurisprudenza

Sanzioni tributarie dovute anche in caso di omesso versamento a seguito di crisi aziendale

Legittima la sanzione tributaria per omesso versamento Iva anche se la scelta di non pagare le imposte derivi da crisi aziendale e dalla conseguente decisione di evitare il licenziamento di operai. E ciò perché la crisi aziendale non costituisce forza maggiore che, alla luce della giurisprudenza della Corte di giustizia europea, sussiste soltanto di fronte a circostanze imprevedibili, che non si sarebbero potute evitare adottando tutte le precauzioni del caso.

13-06-2021 L’evoluzione della Giurisprudenza

Nullo l’accertamento emesso prima dei 60 giorni anche in caso di accesso istantaneo

L’Agenzia delle entrate deve rispettare il termine dilatorio dei 60 giorni anche nel caso di accesso istantaneo finalizzato a richiedere al contribuente la documentazione. Ciò significa che l'avviso notificato prima di questo termine decorrente dal rilascio del processo verbale di acquisizione della documentazione, è illegittimo.

12-06-2021 Quesito

BONUS SCONTO IN FATTURA

SCONTO IN FATTURA un rivenditore di materiali edili intende applica ai clienti lo sconto in fattura in relazione a operazioni di ristruttarazione edilizia- Il fornitori di beni per recuperare lo sconto effettuato nella fattura pari al 50 ottiene un credito di imposta dall’agenzia delle entrate pari allo sconto effettuato. Per recuperare il contributo finanziario per l’anticipo immediato di un importo che verrà recuperato in 5 anni il fornitore, dovrà emettere altra fattura per il servizio finanziario effettuato Oppure può indicare in fattura uno sconto in fattura minore ad esempio del 40 e recuperare un credito di imposta del 50 Ovvero non è possibile riconoscere alcun vantaggio al fornitore che effettua lo sconto in fattura oltre a quello di procurarsi clienti Si prega di telefonare in orario di consulenza.

11-06-2021 Fisco passo per passo

CNDCEC - integrata la convenzione con l'Agenzia delle Entrate per le comunicazioni all'Anagrafe Tributaria

Con l’informativa n. 65 del 9 giugno 2021 il CNDCEC ha reso noto che è stata integrata la convenzione con l'Agenzia delle Entrate per le comunicazioni all'Anagrafe Tributaria. In data 8 giugno 2021, il Consiglio Nazionale ha siglato un nuovo accordo con l’Agenzia delle Entrate ad integrazione della Convenzione del 30 maggio 2019 per definire le modalità delle comunicazioni all’Anagrafe Tributaria delle iscrizioni, variazioni e cancellazioni negli albi tenuti dagli Ordini territoriali.

11-06-2021 Fisco passo per passo

Riduzioni TARI nella base imponibile IVA

Con la risposta a interpello n. 402 del 10/06/2021, l'Agenzia delle Entrate ha chiarito che il contributo erogato da un Comune a sostegno di una riduzione tariffaria per il servizio di gestione dei rifiuti costituisce una sovvenzione direttamente connessa con il prezzo della prestazione di servizi a cui è tenuto il gestore nei confronti dell’ente locale. Nel caso di specie, un Comune che ha applicato delle riduzioni alla TARI per alcune categorie di utenze non domestiche, al fine di tener conto della minore quantità di rifiuti prodotte dalle stesse per l’emergenza sanitaria da COVID-19.

11-06-2021 Fisco passo per passo

Redditometro - al via la consultazione pubblica

Si sottopone alla consultazione pubblica lo schema di decreto diretto ad individuare il contenuto induttivo degli elementi indicativi di capacità contributiva, finalizzato alla determinazione sintetica dei redditi delle persone fisiche relativi agli anni d’imposta a decorrere dal 2016 (c.d. redditometro). La consultazione, che avrà termine il 15 luglio 2021, è riservata alle associazioni maggiormamente rappresentative dei consumatori individuate in base all'elenco di cui all'art. 137 del decreto legislativo 6 settembre 2005, n. 206 (codice di consumo) contenuto nel decreto del Ministro dello sviluppo economico del 30 dicembre 2020.

11-06-2021 Fisco passo per passo

Gestione procure via web, accordo Commercialisti-Entrate

È riservato agli iscritti agli Ordini dei dottori commercialisti e degli esperti contabili il nuovo servizio web dell’Agenzia delle Entrate relativo alla Gestione Procure. Lo prevede l’accordo siglato dal Consiglio nazionale della categoria con la stessa Agenzia, che integra la Convenzione del 2019, per acquisire le informazioni relative alla procura conferita dal contribuente al professionista iscritto all’albo per lo svolgimento delle attività di rappresentanza o assistenza del proprio cliente presso gli uffici dell’AdE.