Scadenziario:

16-10-2020 Videoconferenze

CONTROLLI DELLE DICHIARAZIONI PRIMA DELL'INVIO

Durata: 3,0 hh (dalle ore 9.30 alle 12.30) Accreditato ODCEC (crediti n 3) Solo partecipazione Live Non è consentito effettuare più collegamenti, si ricorda che un collegamento vale come un riconoscimento dei crediti. Più collegamenti non saranno presi in considerazione come riconoscimento dei crediti formativi.

29-09-2020 Fisco passo per passo

Premi ai dipendenti legati al fatturato - tassazione

Le utilità a carattere premiale legate al raggiungimento di uno specifico obiettivo economico di fatturato, dettagliatamente specificate nei Regolamenti aziendali di welfare ed erogate da una società ai dipendenti, non concorrono alla formazione del reddito di lavoro dipendente, perché destinate a beneficiari indistinti. E' quanto chiarito dall’Agenzia delle entrate nella Risoluzione n. 55/E del 25 settembre 2020.

29-09-2020 Fisco passo per passo

Bonus edicole DL RIlancio - istanze dal 1 ottobre

Il DPCM 3 agosto 2020, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 240 di ieri, ha stabilito le modalità, i contenuti, la documentazione richiesta e i termini per la presentazione della domanda per l’accesso al bonus edicole previsto dal DL Rilancio (cd. "Una tantum" di . 500).

29-09-2020 L’evoluzione della Giurisprudenza

Misura cautelare per il consulente che crea falsi crediti Iva ai fini della loro cessione

Legittima la custodia cautelare in carcere per il professionista che, creando società di comodo, consente di effettuare una indebita compensazione dell’Iva. È quanto affermato dalla Corte di cassazione che, con la sentenza n. 26584 del 24 settembre 2020, ha respinto il ricorso di un consulente che aveva creato per i clienti alcune società fantasma per usufruire di finti crediti di imposta.

29-09-2020 L’evoluzione della Giurisprudenza

La crisi di liquidità non integra l’esimente della forza maggiore: dovute le sanzioni tributarie di omesso versamento

Le sanzioni fiscali devono essere pagate anche in caso di grave crisi aziendale e di liquidità. A nulla vale che la società in house abbia perso il sostegno degli enti pubblici dai quali è partecipata.

29-09-2020 Fisco passo per passo

Superbonus: limiti di spesa per i condomini

Con la Ris. 60/E/2020 di ieri, l'Agenzia Entrate ha ribadito che nel caso di interventi realizzati su parti comuni di edifici in condominio, per i quali il limite di spesa è calcolato in funzione del numero delle unità immobiliari di cui l’edificio è composto, tale limite deve ritenersi riferito all’intero edificio e non alle singole unità che lo compongono: ciascun condomino potrà calcolare la detrazione in funzione della spesa a lui imputata in base ai millesimi di proprietà, anche in misura superiore all’ammontare commisurato alla singola unità immobiliare. Nel caso di specie, un contribuente intende effettuare lavori in un condominio composto da quattro unità immobiliari, che dovrebbero riguardare, in particolare: la posa in opera di un cappotto termico, con sostituzione di finestre e portoni esterni con nuovi ad alta efficienza termica, nonché la sostituzione delle soglie alle finestre e il riposizionamento in facciata delle cerniere e della ferramenta delle persiane, per compensare lo spessore del cappotto; l’installazione di pannelli solari per la produzione di acqua calda, di pannelli fotovoltaici per la produzione di energia elettrica e dei sistemi di accumulo integrati e di infrastruttura di ricarica dei veicoli elettrici; la sostituzione degli impianti autonomi di climatizzazione delle singole unità immobiliari; il restauro della facciata con la sostituzione di grondaie e pluviali, restauro dei parapetti e delle persiane (intervento, quest’ultimo, che l’Agenzia delle entrate qualifica come escluso dal superbonus, potendo tuttavia beneficiare del bonus facciate); la riduzione del rischio sismico e il recupero del patrimonio edilizio.

29-09-2020 Fisco passo per passo

E-Commerce indiretto - Facoltà dei corrispettivi telematici

Con la Risposta n. 416 del 29/09/2020, l'Agenzia Entrate ha chiarito che un soggetto passivo IVA che svolge operazioni riconducibili al commercio elettronico indiretto può scegliere di memorizzare/trasmettere i dati dei corrispettivi di tali operazioni in via facoltativa, pur non essendovi obbligato. Inoltre, se i locali presso i quali vengono prelevati i beni destinati alla consegna a domicilio non sono aperti al pubblico, è possibile dotarsi di un Server RT per effettuare gli adempimenti telematici, anche se il server risulta collegato a un solo punto cassa.

29-09-2020 Fisco passo per passo

Contributi per agenzie di viaggio e tour operator: istanze entro il 9 ottobre

Il D.M. 12/08/2020 ha dettato le disposizioni applicative per l’attribuzione delle risorse del fondo istituito dal DL Rilancio destinato al ristoro delle agenzie di viaggio e tour operator, a seguito del Covid-19. Inoltre, è stato reso noto l’avviso pubblico per l’assegnazione ed erogazione dei contributi.

28-09-2020 Info Video

Cashback e supercashback in arrivo

Info Video: si affronta il meccanismo della restituzione di parte della spesa sostenuta dai privati pagata tramite strumento tracciabile (cd. Cash-back") introdotto dalla manovra di bilancio 2020, che opererà una volta emanato il relativo DM attuativo.

28-09-2020 Info Fisco

Registro - Legittimità costituzionale dell’art 20 Tur

La recente sentenza della Corte costituzionale n. 158/2020 ha dissipato i dubbi in merito alla legittimità costituzionale dell’art. 20 del tur nella parte in cui non consente di determinare il carico tributario dell’operazione considerando anche gli elementi extratestuali e gli atti ad esso collegati, in quanto espressamente esclusi dalla norma.

28-09-2020 Info Flash Fiscali

Sconto in fattura e cessione del credito da Superbonus - Esempio

A decorrere dal 15/10/2020 (ed entro il 16/03/2021) sarà possibile procedere a comunicare telematicamente l’opzione per la cessione del credito o per lo sconto in fattura per interventi sostenuti nel 2020. Attualmente la compilazione è ancora riservata alle sole fattispecie dell’ecobonus/sismabonus (sia in forma ordinaria che maggiorata del 110); a breve sarà implementata delle ulteriori fattispecie previste dall’art. 121 DL 34/2020.

28-09-2020 Quesito

Diritto d'autore per l'elaborazione di testi di carattere sia scientifico sia promozionale.

Spett.le Redazione Fiscale, Una Dott.ssa in CTF, con esperienza nell'ambito della ricerca scientifica di base, si occupa regolarmente dell'elaborazione di testi a carattere medico scientifico per aziende del settore. Testi che sono poi utilizzati o per divulagazione scientifica o a scopi pubblicitari/promozionali di prodotti di vario tipo sia su supporto cartaceo (riviste specializzate, brochures, schede di approfondimento per medici, ecc.) sia sul WEB.

28-09-2020 Notizie Flash

Investimenti su piattaforme di P2P Lending: trattamento fiscale dei proventi

Agli investimenti effettuati su piattaforme di P2P Lending gestite da società non rientranti tra le società iscritte all'albo degli intermediari finanziari o da istituti di pagamento, autorizzati dalla Banca d'Italia, si ritengono applicabili le disposizioni del Tuir, per cui sono redditi di capitale gli interessi e altri proventi derivanti da mutui, depositi e conti correnti dal momento che l'esercizio dell'attività di finanziamento attraverso le piattaforme di P2P Lending risulta riconducibile, in generale, al contratto di mutuo. Lo ha chiarito l’Agenzia delle Entrate con la risoluzione n. 56/E/2020.

28-09-2020 Notizie Flash

Versamento sanzione pecuniaria amministrativa Dogane: istituiti i codici tributo

L’Agenzia delle Entrate con la RM 59/E/2020 ha istituito i codici tributo per il versamento, tramite il modello F24 Accise, delle sanzioni amministrative pecuniarie. Il decreto del Ministro dell’economia e delle finanze del 18 luglio 2003 consente la riscossione delle entrate tributarie ed extratributarie, incluse quelle a titolo di sanzione, di pertinenza dell’Agenzia delle dogane e dei monopoli, con le modalità stabilite dall’articolo 17 del D.

28-09-2020 Notizie Flash

Pronti i codici tributo per versamento contributo forfettario emersione lavoro irregolare

Considerato che il decreto Rilancio (articolo 103, comma 1, del Dl n. 34/2020) ha previsto che i datori di lavoro possano presentare istanza per concludere un contratto di lavoro subordinato con cittadini stranieri presenti sul territorio nazionale o per far emergere un rapporto di lavoro irregolare. A tal fine i datori di lavoro dovranno versare le seguenti somme: 300 euro per i settori dell’agricoltura, allevamento e zootecnia, pesca e acquacoltura e attività connesse 156 euro per i settori dell’assistenza alla persona per sé stessi o per componenti della propria famiglia, ancorché non conviventi, affetti da patologie o disabilità che ne limitino l’autosufficienza 156 euro per il settore del lavoro domestico di sostegno al bisogno familiare. con la RM 58/E/2020, l'Agenzia delle Entrate, per consentire quindi il versamento di tali somme, tramite il modello F24 Elide, lha istituito i seguenti codici: CFZP denominato Contributo forfettario 300 euro - emersione lavoro irregolare - settori agricoltura, allevamento e zootecnia, pesca e acquacoltura e attività connesse - DM 7 luglio 2020 CFAS denominato Contributo forfettario 156 euro - emersione lavoro irregolare - settori assistenza alla persona - DM 7 luglio 2020 CFLD denominato Contributo forfettario 156 euro - emersione lavoro irregolare - settore lavoro domestico e sostegno al bisogno familiare - DM 7 luglio 2020.

28-09-2020 Notizie Flash

Contributi a Ente bilaterale: trattamento fiscale

Con la RM 54/E/2020, l'Agenzia delle Entrate ha chiarito che i versamenti effettuati da un datore di lavoro a un Ente bilaterale non vanno assoggettati a ritenuta se il contratto, l’accordo o il regolamento aziendale prevedono (come si verifica in generale) soltanto l’obbligo per il datore di fornire prestazioni assistenziali e questo sceglie di garantirsi una copertura economica iscrivendosi all’Ente. Nel caso di specie, unassociazione datoriale (datori di lavoro, imprese, persone che possiedono attività produttive) in sede di approvazione del CCNL - congiuntamente ai sindacati di categoria - ha istituito un Ente bilaterale che, in ottemperanza allo stesso contratto, può programmare e promuovere una serie di iniziative nei confronti dei dipendenti: progetti di welfare, come la stipula di polizze assicurative per premorienza, "long term care", integrazione del reddito in caso di congedi parentali o maternità/paternità, borse di studio eccetera interventi di sostegno economico di incentivazione all’esodo con particolare riguardo ai lavoratori divenuti inidonei formazione per qualificazione o riqualificazione professionale formazione, ricerche, indagini in materia di salute e sicurezza del lavoro; formazione, iniziative, ricerche e indagini in materia di pari opportunità, violenza di genere e molestie nei luoghi di lavoro.

28-09-2020 L’evoluzione della Giurisprudenza

Sanzioni tributarie e favor rei: le modifiche del 2015 non si applicano automaticamente ai giudizi in corso.

In caso di accertamento induttivo puro l’amministrazione finanziaria deve considerare anche i costi relativi ai maggiori ricavi contestati nell’atto impositivo. Inoltre, in tema di sanzioni, anche se con la riforma del 2015 il quadro complessivo è cambiato in senso favorevole al contribuente, le modifiche non operano in modo generalizzato ed automatico rendendo così le sanzioni irrogate illegali, in virtù del favor rei.

28-09-2020 L’evoluzione della Giurisprudenza

È valida la notifica al familiare convivente perché si presume la consegna dell’avviso al contribuente

È valida la notifica dell’atto al familiare che si trova nell’abitazione del contribuente perché si presume che la persona di famiglia lo consegnerà al destinatario. Nel caso di specie è stata ritenuta valida la notifica effettuata nelle mani della moglie del contribuente con cui era in procinto di separarsi.

28-09-2020 Fisco passo per passo

Beni acquistati dal dipendente su piattaforma ecommerce - lo sconto ottenuto non è reddito imponibile

Con la RM 57/E/2020, l’Agenzia Entrate ha chiarito che la riduzione sul prezzo dei beni acquistati dal dipendente attraverso una piattaforma web in applicazione di un accordo tra un venditore e-commerce ed il datore di lavoro non genera reddito imponibile, in quanto, il prezzo scontato, versato dal dipendente, corrisponde al valore normale del prodotto. Nel caso di specie, un'impresa (che opera nell'ambito della logistica a favore di una società di e-commerce, specializzata nella vendita online), ha stipulato con la società di e-commerce un accordo che consente ai propri dipendenti di acquistare beni/servizi attraverso detta piattaforma web con uno sconto del 40, fino ad un importo massimo di spesa per dipendente di . 1.080 annui.

28-09-2020 Fisco passo per passo

Compilazione documento commerciale - ok al software per velocizzare la procedura

Con la Risposta 413/2020 l'Agenzia Entrate ha previsto la possibilità, a determinate condizioni, di utilizzare un gestionale che, interfacciandosi con la procedura web Documento commerciale online disponibile sul sito dell'Agenzia, permette agli esercenti di velocizzare la compilazione del documento commerciale. Nel caso di specie, è stata avanzata la proposta relativa alla commercializzare un software finalizzato ad automatizzare alcuni passaggi della procedura prevista per l’emissione dello scontrino elettronico.