Scadenziario:

18-09-2020 Videoconferenze

NOVITÀ FISCALI DEL PRIMO SEMESTRE 2020

Durata: 3,0 hh (dalle ore 9.30 alle 12.30) Accreditato ODCEC (crediti n 3) Solo partecipazione Live Non è consentito effettuare più collegamenti, si ricorda che un collegamento vale come un riconoscimento dei crediti. Più collegamenti non saranno presi in considerazione come riconoscimento dei crediti formativi.

05-08-2020 Info Flash Fiscali

Scadenziario di Agosto 2020

Scadenziario di Agosto 2020

05-08-2020 Informa Aziende

Informa Aziende Agosto 2020

Informa Aziende Agosto 2020

05-08-2020 L’evoluzione della Giurisprudenza

No all’Iva per i contributi nei confronti della società controllata

Non è soggetta a Iva la sovvenzione che una società collegata fa per alleggerire i costi dell’azienda del gruppo. Al contrario, la società dovrà invece versare le imposte dirette trattandosi di contributi in conto capitale da tassare come sopravvenienza attiva.

05-08-2020 L’evoluzione della Giurisprudenza

Per la plusvalenza Irpef non è sufficiente il valore accertato ai fini dell’imposta di registro

L'amministrazione finanziaria non può determinare in via induttiva le plusvalenze in caso di cessione di azienda o di immobili, basate solo sul valore dichiarato e definito ai fini dell'imposta di registro. Lo ha stabilito la Cassazione con ordinanza n. 16393 del 30 luglio 2020 con cui ha accolto il ricorso di un contribuente.

05-08-2020 Fisco passo per passo

Credito ripristinato con definizione dell'atto di contestazione: quando si può compensare

Con la definizione dell'atto di contestazione viene ripristinata, a posteriori, la disponibilità del credito da agevolazione per un importo corrispondente alla somma indebitamente compensata e riversata. Lo ha sottolineato l’Agenzia delle Entrate con la risposta a interpello n. 237/2020.

05-08-2020 Fisco passo per passo

Fattura differita per le cessioni di beni con prezzo da determinare

La Risposta 239/2020 ha affrontato il caso della cessione di beni con prezzo da determinare. In particolare, ritiene indispensabile che, per poter procedere al differimento della fatturazione, sia individuato in modo certo il termine entro cui la controparte è tenuta a comunicare i dati che permettono la determinazione del prezzo.

04-08-2020 Notizie Flash

Convenzione Italia - Repubblica orientale dell'Uruguay contro le doppie imposizioni

L’Agenzia delle Dogane con la determinazione n. 266728 del 3 agosto 2020 - in attuazione del DL 124/2019 - ha previsto che Gli esercenti depositi fiscali di stoccaggio di prodotti energetici di capacità complessiva non inferiore a 3.000 metri cubi dotano tutti i serbatoi destinati alla detenzione ed alla movimentazione di benzina o di gasolio usato come carburante di telemisure di livello e di temperatura, gestite da un sistema informatizzato di controllo installato nel deposito stesso. La determinazione prevede che gli esercenti depositi fiscali di stoccaggio di prodotti energetici di capacità complessiva non inferiore a 3.000 metri cubi dotano tutti i serbatoi destinati alla detenzione ed alla movimentazione di benzina o di gasolio usato come carburante di telemisure di livello e di temperatura, gestite da un sistema informatizzato di controllo installato nel deposito stesso.

04-08-2020 Fisco passo per passo

Controversie fiscali internazionali: condizioni e iter della procedura amichevole

Con il D.Lgs. n. 49/2020 (pubb. in GU 146/2020), attuativo della direttiva UE n. 2017/1852, sono stati recepiti i meccanismi di risoluzione delle controversie in materia fiscale nell'Unione europea, che entreranno in vigore il prossimo 25/06. Il Decreto definisce: le regole relative alle procedure amichevoli o ad altre procedure di risoluzione delle controversie tra l'Autorità competente italiana e le Autorità competenti degli altri Stati membri UE che derivano dall'interpretazione e dall'applicazione degli Accordi e delle Convenzioni internazionali per evitare le doppie imposizioni sul reddito e sul patrimonio.

04-08-2020 L’evoluzione della Giurisprudenza

Dopo il 2015 le sanzioni sull’irregolare applicazione del reverse charge si applicano retroattivamente

Con la riforma del 2015 le irregolarità sul reverse charge scontano sanzioni più leggere, da applicare anche retroattivamente in virtù del principio del favo rei. Inoltre per l’applicazione del regime del margine, qualora l'amministrazione finanziaria contesti al contribuente (sulla base di elementi specifici e concreti) di avere indebitamente fruito del regime del margine, spetta a quest'ultimo fornire la prova liberatoria, che - per quanto riguarda i presupposti soggettivi del regime applicato - si risolve nella dimostrazione della sua buona fede, intesa non solo come assenza di consapevolezza che il suo acquisto si iscrivesse in un contesto di un'evasione dell'Iva ma anche come uso della necessaria diligenza.

04-08-2020 Quesito

Credito imposta affitti

ditta individuale ha stipulato un contratto di locazione commerciale capannone, nel riportare i dati del conduttore non è stata inserita la partita iva ma solamente il codice fiscale. Può comunque accedere al beneficio credito d'imposta sugli affitti corrisposti La risposta è affermativa assolutamente.

04-08-2020 Quesito

Tassazione cessione

persona fisica privato che cede a titolo oneroso con atto notarile nel 2019 servitù di passaggio ad uso pedonale e veicoli e servitù tecnologiche per accesso su altro terreno di proprietà della parte acquirente la servitù. domanda: la cessione della servitù dove la possiamo configurare come dichiarazione redditi in quale quadro grazie Va indicata nel quadro RL al rigo dove vanno esposti i redditi derivanti da obblighi di fare, non fare, ecc. Buon lavoro

04-08-2020 Quesito

Calcolo plusvalenza cessione immobile commerciale

Si chiede se la plusvalenza per cessione d'immobile commerciale da parte di una Snc nel suo calcolo deve ricomprendere anche il valore del terreno scorporato ai sensi del DL 223/2006 del 04/07/06 che per definizione non è ammortizzabile e dunque la abbatterebbe. I valori reali sono i seguenti: corrispettivo di vendita del 09/12/2019 110.000,00; valore residuo da registro beni ammortizzabili netto valore terreno (25.000) al 31/12/2018 10.000,00 plusvalenza 100.000,00 oppure plusvalenza di 75.000,00 per avere "ripreso" il valore del terreno scorporato e non ammortizzabile come anzidetto si ringrazia fin d'ora in attesa di risposta.

04-08-2020 Quesito

Contributo a fondo perduto - comuni in stato di emergenza

Per la richiesta del contributo a fondo perduto, le imprese con sede in comuni in stato di emergenza al 31-01-2020 che non devono dimostrare il calo di fatturato, nella compilazione della domanda - devono comunque indicare i dati del fatturato aprile 2019 ed aprile 2020 - non devono indicare idati del fatturato - - possono indicarli se conveniente (in caso di calo di fatturato inferiore al 33 - ma con contributo calcolabile superiore al minmo) La risposta corretta e' la terza. buon lavoro.

04-08-2020 Info Fisco

Bonus edili - Detrazione del 110 dopo la conversione del DL Rilancio

La conversione in legge del Decreto Rilancio ha portato una serie di modifiche alla nuova detrazione maggiorata del 110 per determinate spese riferite agli interventi di riqualificazione energetica e di riduzione del rischio sismico. Tra le principali modifiche si evidenzia quanto segue: ambito soggettivo: la detrazione viene ampliata agli ETS (ed ASD/SSD per determinati interventi) ambito oggettivo: la detrazione è fruibile in relazione a non più di 2 unità immobiliari (non rileva se abitazione principale o meno), potendosi cumulare quella riferita ad interventi sulle parti comuni condominiali il limite di spesa agevolabile, variabile in funzione della tipologia di immobile, è stato oggetto di modifica risultano ora esclusi gli interventi su unità immobiliari classate A1, A8 e A9 è stata inserita la demolizione e ricostruzione fedele dell’edificio; inoltre sono state ampliate le fattispecie ammesse riferite alla sostituzione dell’impianto di riscaldamento valgono regole particolari per gli interventi su edifici oggetto di vincolo storico/artistico cessione del credito/sconto in fattura: l’opzione risulta: estesa a tutti i bonus edili per le spese sostenute nel 2020 e 2021 è applicabile anche i singoli SAL (che non possono essere più di 2 per un importo minimo del 30 se riferiti a interventi detraibili al 110) adempimenti: è sempre dovuta l’asseverazione dei lavori da parte di un tecnico abilitato; il visto di conformità, al contrario, è richiesto solo solo in caso opzione per la cessione del credito/sconto in fattura.

04-08-2020 Info Flash Fiscali

Mod Redditi 2020 - Canoni di locazione non percepiti

In relazione ai redditi da dichiarare, derivanti da canoni di locazione di unità abitative non percepiti (o percepiti in un periodo d’imposta successivo), il proprietario (privato o impresa locatrice): è tenuto a dichiarare il reddito dei fabbricati abitativi locati, a prescindere dall’effettivo incasso dei canoni a meno che, entro il termine di presentazione del mod. Redditi, si sia concluso il procedimento di convalida di sfratto per morosità dell’inquilino (la deroga non opera per le locazioni non abitative).

04-08-2020 Fisco passo per passo

Precedenti rivalutazioni - termini di versamento invariati

Con la risposta interpello n. 236/2020, ’Agenzia delle Entrate relativamente alle varie proroghe del regime che consente la rideterminazione del costo fiscale delle partecipazioni non quotate detenute al di fuori dal regime di impresa, con applicazione dell’imposta sostitutiva dell’11. regime, originariamente introdotto dall’art. 5 della L. 448/2001 che consente di affrancare, in tutto o in parte, le plusvalenze conseguite, ex art. 67 del TUIR, allorché le partecipazioni vengano cedute a titolo oneroso. premesso che: per avvalersi della rivalutazione, occorre possedere la partecipazione a una data di riferimento (per la proroga a oggi ancora valida il 1 luglio 2020) e, per perfezionare l’operazione, è necessario entro un termine improrogabile (attualmente il 15 novembre 2020): la redazione e il giuramento di un’apposita perizia di stima, da parte di un soggetto abilitato; procedere con il versamento in autoliquidazione di un’imposta sostitutiva sul valore periziato, da parte del contribuente. Nel caso di specie, il contribuente si è avvalso della proroga disposta dalla legge di bilancio 2019 che consentiva la rideterminazione del valore delle partecipazioni possedute alla data del 1 gennaio 2019 previo giuramento di una perizia giurata di stima da effettuare entro la data del 30 giugno 2019 e il versamento dell’imposta sostitutiva nella misura del 11 entro la medesima data.

04-08-2020 Fisco passo per passo

Gestione parziale della casa di riposo - niente esenzione IVA

Le prestazioni di servizi svolte dalla società presso una Rsa non sono esenti da Iva se, precisa la risposta n. 240/2020 dell’Agenzia delle entrate, complessivamente, non consentono la gestione globale dell’istituto che accoglie e assiste persone anziane. L'esenzione è applicabile, pertanto, solo a seguito della stipula di un nuovo contratto, che preveda i servizi in aggiunta alle prestazioni già rese e, in ogni caso, alle singole attività, nel caso in cui queste rientrino tra le ipotesi agevolate previste dall’articolo 10 del Dpr n. 633/1972.

03-08-2020 Quesito

Fondo Perduto come calcolare il fatturato

Nel calcolo per il contributo a fondo perduto come si confronta il fatturato di Aprile 2019 da con quello 2020, piu precisamente cosa si deve indicare nel fatturato nei seguenti casi: a- impresa che fattura in un unica fattura a gennaio 2019, l'abbonamento annuale per tutto l'anno 2019 per l'assistenza ad un programma gestionale. (incassandola in 30-60-90gg) b- La stessa impresa, che emette tre fatture quadrimestrali nei mesi febbraio, giugno e ottobre riferite ai 3 quadrimestri di assistenza.

03-08-2020 Quesito

Contributo a Fondo Perduto Errore nella domanda, integrazione o ripresentazione

Nel caso in cui un contribuente abbia fatto la domanda per richiedere il contributo a fondo perduto, l'Agenzia delle entrate lo abbia anche già liquidato (pur non essendo arrivata la seconda ricevuta) e solo dopo si sia accordo di aver commesso un errore, poichè l'importo richiesto era notevolmente inferiore a quello spettante, chiede quali possibilità abbia di rimediare all'errore commesso. a- Presentare una denuncia integrativa b- restituire il contributo pagando l'f24 con il ravvedimento operoso per poi ripresentare la domanda. c- tenersi il minor contributo perchè non è più possibile intervenire. La soluzione più efficace è senz'altro quella di restituire la differenza maggiorata ovviamente di sanzioni e interessi.